Lectio Divina 2020 - Parrocchia Sacro Cuore

Vai ai contenuti

Menu principale:

Lectio Divina 2020

 
Download calendario Lectio Divina                                                                       Download articolo
          Clicca qui                                                                                                      Clicca qui



LECTIO DIVINA QUOTIDIANA
 
DAL 28/10 AL 10/11
 
 
Piccola esegesi dei versetti di Mt.1,1-4,22
 
Siamo nei capitoli dell’infanzia di Gesù; non è una biografia ma una meditazione sulla sua identità e missione.
Queste pagine vogliono rispondere alla domanda “chi è Gesù”
L’autore ci presenta dei personaggi che sono solo abbozzati, riempire i vuoti non arricchisce i testi, dobbiamo accettare questi silenzi perché ci aiutano a concentrarci sull’essenziale. Mettiamo al bando, quindi, sia i vangeli apocrifi che presunte rivelazioni, non riempiamo i silenzi dei Vangeli con storie di pietà popolare.
 
Gesù vive per molti anni la vita quotidiana e anonima degli uomini. Lo Straordinario è che Dio è che abbia vissuto la vita ordinaria dell’uomo, è questa la vera rivelazione.
 
Dal 3,1 al 4,17 l’evangelista riassume la predicazione di Gesù mettendola in parallelo con quella di Giovanni il Battista: “Convertitevi è vicino il Regno di Dio”. Giovanni, accettando di battezzare Gesù, dimostra di sottomettersi al progetto di Dio che è ciò che dovrebbe fare ogni uomo.
 
La salvezza non è un fatto scontato, persino il figlio di Dio è tentato. Non solo il pagano o il peccatore devono convertirsi ma anche i giusti.
 
La tentazione è sempre attuale, sottile, inquietante, non è la scelta tra Dio e il potere o Dio e la ricchezza essa è : prima il potere e la ricchezza e poi Dio.
 
Solo dopo aver lottato contro le tentazioni nasce in noi il senso della comunità che è quello di seguire il solo “Maestro” stando “dietro” e percorrendo la strada che Gesù ci propone.
 

 
L. 28 /10 Ss. Simone e Giuda. Lc.6,12-19. Per tutta la terra si diffonde il loro annuncio
 
M.29/10 Mt.1,11 Cosa implica essere figli di…la vita viene da lontano, nella Sapienza e nel peccato passando attraverso le prove più dure
 
M.30/10 Mt.1,12-25 Giuseppe, come sposo accetta la vita, è arrivato il tempo di Dio. Gesù un nome deciso nei secoli ma cosa vuol dire essere giusti?
 
G.31/10 Mt.2,1-23 La famiglia di Nazaret conosce l’esilio, sono sempre gli innocenti che pagano il prezzo dei potenti ma il Signore ci fa alzare e ci porta verso un oltre.
 
V. 1/11 Tutti i Santi. MT.5,1-12° Ecco la generazione che cerca il tuo volto, Signore
 
S. 2/11 Defunti. Gv.6,37-40 Sono certo di contemplare la bontà del Signore nella terra dei viventi
 
D. 3/11 XXXI del T.O. C. Lc.19,1-10 Benedirò il tuo nome per sempre, Signore.
 
L. 4/11 Mt.3,1-6Siamo tutti pensati e annunciati da Dio ma ci si converte solo grazie alla testimonianza di un altro.
 
M. 5/11 Mt.3,7-8 La testimonianza porta in sé i frutti
 
M. 6/11 Mt.3,9-10 Il cuore più indurito è nelle mani di Dio
 
G. 7/11 Mt.3,11-12 Gesù viene
 
V. 8/11 Mt.3,13-15 Lasciare fare a Gesù, il solo che conosce ogni giustizia
 
S. 9/11 Mt.3,16-17 Gesù è il “Figlio”
 
D.10/11 XXXII T.O. C. Lectio Divina al Sacro Cuore Mt.4,1-11. Le tentazioni dell’uomo e della Chiesa.     
 
 
 
LECTIO DIVINA QUOTIDIANA
 
Dall’’11/11 al 24/11
 
 
L.11/11 Mt 4,1 Gesù ripercorre la storia del suo popolo
 
M.12/11 Mt. 4,2-3 Nel momento della debolezza il tentatore si avvicina
 
M. 13/11 Mt. 4,4 Solo la parola è in grado di nutrirci
 
G. 14/11 Mt. 4,5-6 Solo la Parola ci fa uscire da noi stessi
 
V. 15/11 Mt. 4,7 Come e quando tentiamo Dio?
 
S. 16/11 Mt.4,8 Quale Gloria ricerchiamo
 
D. 17/11 XXXIII T.O.C.
 
Lc.21,5-19 Il Signore giudicherà il mondo con giustizia
 
L. 18/11 Mt.4,9 La Parola distrugge gli i doli
 
M. 19/11 Mt.4,10-11 La resistenza salva
 
M. 20/11 Mt.4,12-13 Siamo capaci di lasciare la nostra Nazaret per andare sulla strada di Dio?
 
G. 21/11 Mt.4,14-15 tutte le genti saliranno sul monte del Signore
 
V. 22/11 Mt.4,16 quante volte il Signore ci ha fatto passare dalle tenebre alla luce
 
S. 23/11 Mt.4,17 come passare dal peccato al Regno di Dio?
 
D.24/11 Mt.4,18-25 XXXIV Cristo re C. Dalla Galilea impura è iniziata la via della guarigione.  
 
 
 
 
 
LECTIO DIVINA QUOTIDIANA
 
Dal 25/11 all’8/12
 
 
Piccola esegesi sul capitolo 5
 
Qual è la novità cristiana?
 
Le beatitudini sono un messaggio per la Chiesa di sempre; sono un ideale per tutti; sono indicative di una prassi non di un generico cambiamento di mentalità. Questo è il Regno arrivato in terra ed è per questo che le beatitudini provocano dibattiti e confronti col resto del mondo (cap.5)
 
 
L. 25/11 Mt.5,1 Sentiamoci discepoli chiamati
 
M. 26/11 Mt.5,2-4 Devo affidarmi totalmente a Dio nell’umiltà.
 
M. 27/11 Mt.5,5-6 Che fame e sete sento?
 
G. 28/11 Mt.5,7-8 Come sono i miei rapporti con gli altri?
 
V. 29/11 Mt.5,9-10 Porto la pace anche a costo di fallimenti e delusione?
 
S. 30/11 Sant’Andrea ap. Mt.4,18-22 per tutta la terra si diffonde il loro annuncio.
 
D.  1/12 I Avvento A. Mt.24,37-44 Andiamo con gioia incontro al Signore.
 
L.  2/12 Mt.5,11-12 Siamo coscienti che essere discepoli è anche parlare a nome di Dio?
 
M.  3/12 Lc.10,21-24 Nei suoi giorni fioriranno giustizia e pace.
 
M.  4/12 Mt.15,29-37 Abiterò nella casa del Signore per lunghissimi giorni.
 
G.  5/12 Mt.7,21.24-27. Benedetto colui che viene nel nome del Signore.
 
V.  6/12 Mt.9,27-31. Il Signore è mia luce e mia salvezza.
 
S.  7/12 Mt.9,35-38-10,1. Beati coloro che aspettano il Signore.
 
D.  8/12 Immacolata Concezione. Lectio divina al Sacro cuore Mt.5,1-12 “Fai così”.
 
 
LECTIO DIVINA QUOTIDIANA
 
Dal 9/12 al 22/12
 
 
Piccola esegesi sui capitoli 6-7
 
Il fariseismo, per Matteo, indica una malattia dello spirito e una degenerazione della religiosità, noi diremmo cristiano vero o falso.
I veri discepoli di Gesù non hanno sempre in bocca il suo nome ma tutti si accorgono che hanno un comportamento diverso. Si rivolgono al Padre con immensa fiducia e cercano la giustizia di Dio cioè accettano il prossimo così com’è.
Le folle restano stupite di fronte alle Parole di Gesù. Ma noi siamo ancora capaci di stupirci?
 
 
L. 9/12 Mt. 5,13-26 Solo la “nuova” giustizia ci può fare sale e luce.
 
M. 10/12 Mt. 5,27-32 la nuova alleanza è come un matrimonio.
 
M. 11/12 Mt.6,1-15 carità e preghiera: i due pilastri dell’uomo.
 
G. 12/12 Mt. 6,16-23 cos’è il digiuno? È saper andare contro il consumismo
 
V. 13/12 Mt. 6,24-34 non affannarsi, consumare il tempo che Dio ci dà per il regno
 
S. 14/12 Mt. 7,1-11 temiamo solo il giudizio di Dio
 
D. 15/12 III Avvento A. Mt.3,1-12 vieni Signore di giustizia e di pace
 
L. 16/12 Mt.7,12-14 se vogliamo amare, amiamo per primi
 
M. 17/12 Mt. 7,15-20 anche noi possiamo diventare falsi profeti
 
M. 18/12 Mt. 7,21-29 i fiumi straripano ma la Parola salva
 
G. !9/12 Mt. 8,1-4 “Lo voglio, sii sanato”
 
V. 20/12 Mt.8,5-13 la guarigione deve aumentare la nostra fede
 
S. 21/12 Mt. 8,14-17 lasciamoci guardare da Gesù
 
D. 22/12 IV Avvento A. lectio divina al Sacro Cuore. Mt.8,18-22 come seguire Gesù
 
 
LECTIO DIVINA QUOTIDIANA
 
Dal 23/12/2019 al 12/1/2020
 
 
Piccola esegesi sui capitoli 8-10
 
Mt.8,1-9,34
Sono due capitoli narrativi strettamente connessi al discorso della montagna. Gesù e il Signore in Parole (discorsi), opere (miracoli), per i poveri e per i peccatori.
I miracoli sono il segno del nuovo Regno che viene instaurato in modo universale e verso cui gli uomini camminano liberamente in compagnia di Gesù e vengono da Lui perdonati. Questo scandalizza qualcuno, scandalizza chi si crede giusto e puro, chi non ha carità.
 
Mt.9,35-10,42 Discorso missionario
Gesù andava per città e villaggi, il discepolo non ha una missione diversa dal maestro.
Tutti siamo missionari e lo siamo nella misura in cui diventiamo luce per gli altri ma per diventare luce bisogna avere il coraggio nella persecuzione.
 
 
L. 23/12 Mt. 8,23-27 Gesù, il timoniere nelle tempeste della vita
 
M.24/12 Mt. 8,28-34 la potenza di Gesù può spaventare, alcune volte preferiamo il tran tran della vita.
 
M.25/12 Natale del Signore. Lc. 2,1-14. Oggi è nato per noi il Salvatore
 
G.26/12 Santo Stefano Mt.10,17-22. Alle tue mani Signore affido il mio spirito
 
V.27/12 S. Giovanni Ap. Gv. 20,2-8. Gioite giusti nel Signore
 
S.28/12 S.s. Innocenti martiri. Mt.2,13-18. Chi dona la sua vita risorge nel Signore
 
D.29/12 S. Famiglia Mt.2,13-15.19-23. Beato chi teme il Signore e cammina nelle sue vie.
 
L.30/12 Mt.9,1-9 quand’è che abbiamo sentito “seguimi”?
 
M.31/12 Mt.9,10-13 molte volte seguimo la “nostra” legge e la riteniamo divina
 
M.1/1/2020 Lc.2,16-21 Maria SS. Madre di Dio. dio abbia pietà di noi e ci benedica.
 
G.2/1 Mt.9,14-17 la salvezza non si compra a caro prezzo, è già stata pagata
 
V.3/1 Mt. 9,18-26 non abbiate paura.
 
S.4/1 Mt. 9,27-38 apriamo le porte a Gesù con la coscienza che, con Lui, entreranno le folle
 
D.5/1 II di Natale Gv.1,1-18 il verbo si è fatto carne e ha posto la sua dimora in mezzo a noi.
 
L.6/1 Epifania del Signore. Mt.2,1-12 ti adoreranno, Signore, tutti i popoli della  terra.
 
M.7/1 Mt.10,1-10. Guarite, risuscitate, sanate, cacciate.
 
M.8/1 Mt. 10,11-15. La terra è impura, lasciamo andare il mondo.
 
G.9/1 Mt. 10,16-20. La pace è lo Spirito che dà il coraggio di andare contro corrente.
 
V.10/1 Mt.10,21-25. Fuggire da ciò che è morto e perseverare nella luce.
 
S.11/1 Mt. 10,26-33. La “verità” di Gesù non si può nascondere. La paura non deve sconfiggerci.
 
D.12/1 Battesimo del Signore. Lectio Divina al Sacro cuore Mt.10,34-42 la chiesa è lotta di accoglienza.
 
 
LECTIO DIVINA QUOTIDIANA
 
Dal 13/1/2020 al 26/1/2020
 
 
Piccola esegesi capitolo 11
 
Siamo nella seconda sezione narrativa. Per Matteo, dopo i discorsi sul regno, il messaggio deve passare attraverso un evento una storia.
Attraverso brevi dialoghi, miracoli e controversie, il filo conduttore è il giudizio. Ognuno dà un suo giudizio su Gesù, ma anche Gesù giudica svelando le ragioni profonde del dissenso e la gravità del giudicare e svela che, il Dio della Terra e del Cielo, preferisce gli umili ed i semplici.

 
L.13/1 Mt.10,34-36. La Parola costringe a prendere posizione e, il discepolo, è spesso considerato un disturbatore dell’ordine del mondo
 
M.14/1 Mt.10,37-39 ci sono molte forme di coraggio ma la più importante è mettere Gesù al primo posto.
 
M.15/1 Mt.10,40-42 saper andare fuori e accogliere dentro.
 
G.16/1 Mt.11,1 il messaggio del Regno si fa storia
 
V.17/1 Mt.11,2-3 una Storia che esce dal carcere
 
S.18/1 Mt.11,4-6 cosa ci fa fratelli? Gesù che unisce vecchio e nuovo
 
D.19/1 II T.O.A Gv.1,29,34. Ecco Signore io vengo per fare la tua volontà.
 
L.20/1 Mt.11,7-8 cosa ricerchiamo nella vita? Cosa guardiamo negli altri?
 
M.21/1 Mt.11,9-10 non solo a Giovanni è stato chiesto di portare testimonianza a Gesù ma a ognuno di noi.
 
M.2271 Mt.11,11 L’appartenenza al regno supera ogni altra grandezza.
 
G.23/1 Mt.11,12 siamo costruttori o demolitori del Regno?
 
V.24/1 Mt.11,13-15 noi accettiamo le scritture?
 
S.25/1 Conversione di S. Paolo ap.Mc.16,15-18. Andate in tutto il mondo e proclamate il vangelo.
 
D.26/1 V T.O.A. Lectio Divina. Mt.11,16-24 non siamo capaci di vedere l’opera di Dio
Torna ai contenuti | Torna al menu